Associazione Culturale "AMENO Onlus"

Statuto dell'Associazione

Indice

Atto Costitutivo
Art. 1 - Costituzione, denominazione e sede
Art. 2 - Descrizione
Art. 3 - Finalità
Art. 4 - I soci
Art. 5 - Organi sociali
Art. 6 - L'Assemblea dei soci
Art. 7 - Il Consiglio Direttivo. Eleggibilità, composizione, dimissioni
Art. 8 - Il Consiglio Direttivo. Ruolo e compiti
Art. 9 - Il Presidente
Art. 10 - Il Collegio dei Revisori dei Conti
Art. 11 - Autonomia
Art. 12 - Gratuità delle cariche
Art. 13 - Il Bilancio
Art. 14 - Risorse economiche
Art. 15 - Scioglimento
Art. 16 - Modifica dello Statuto
Art. 17 - Norme di chiusura

Atto Costitutivo dell'Associazione "AMENO ONLUS" con Sede in Novara, Via Morera, 11.

L'anno duemila il giorno 31 del mese di Ottobre. alle ore 10,30, in Novara, Via Morera, 11, i Signori:

1. Bedoni Tiziana, nata a Novara il 13/06/1957, residente in Via della Spanna 13 Ameno (NO), C.F. BDNTNN57H53F952H

2. Giovanetti Ivana Carla, nata a Ameno il 29/01/1960, residente in Via Scolari 1 Ameno (NO), C.F. GVNVCR60A63A264S

3. Cominoli Carlo, nato a Ameno il 26/10/1952, residente in Via Don Orione 13 Ameno (NO), C.F. CMNCRL52R26A264O

4. Gioira Giovanni, nato a Verbania-Pallanza il 06/10/1952, residente in Via Beltrami 7 Ameno (NO), C.F. GRIGNN52R06L746T

5. Ceranini Elena, nata a Varese il 13/07/1965, residente in Via Porta 1 Ameno (NO), C.F. CRNLNE65L53L682W

6. Di Renzo Andrea, nato a Milano il 17/05/1957 residente in Via Solari 48 Milano (MI), C.F. DRNNDR57E17F205V

7. Bonelli Egizia, nata a Lecco il 18/11/1952, residente in Via G. Ferrari, 3 Milano (MI), C.F. BNLGZE52S58E507F

8. Degrada Francesco, nato a Milano il 23/05/1940, residente in Via G. Ferrari, 3 Milano (MI), C.F. DGRFNC40E23F205U

9. Wille Anne Marie Aline, nata a Ginevra il 19/09/1945, residente in Via Rossi Pellegrino 96 Milano (MI), C.F. WLLNMR45P59Z133H

10. Molinari Angelo, nato a Ameno il 17/09/1956, residente in Via Cavour,21 Ameno (NO), C.F. MLNNGL56P17A264S

con la presente scrittura stipulano e convengono quanto segue:

E' costituita una Associazione senza fini di lucro denominata "AMENO ONLUS"- Organizzazioni non lucrative di utilità sociale-, con sede in Novara, Via Morera, 11.

1. Oggetto e scopi.

L'Associazione è retta e regolata dalle norme dello Statuto composto da n. 17 articoli, che forma parte integrante e sostanziale della presente scrittura e che viene allegato sotto la lettera "A".

Dopo averne preso prima d'ora conoscenza e dopo averlo approvarlo nel suo complesso ed in ogni singola sua parte proponendosi di perseguire nell'interesse generale della collettività la tutela e valorizzazione della natura e in particolare la tutela, promozione e valorizzazione delle cose d'interesse artistico e storico di cui alla L. 1/6/39 n° 1089 secondo quanto meglio specificato e previsto nei punti 7 e 8 comma 1 dell'articolo 10 del decreto legislativo 460/97

Per il primo triennio di attività l'assemblea dei soci

a) reputa di non nominare alcun membro del Collegio dei Revisori dei conti

b) nomina quali membri del Consiglio Direttivo i Signori attribuendo le seguenti cariche:
Sig. Wille Anne Marie Aline Presidente
Sig. Giovanetti Ivana Carla Consigliere - Tesoriere
Sig. Bedoni Tiziana Consigliere - Segretario

Novara 31/10/2000

All'originale sottoscritto:

……………………..

…………………….

.…………………….

Allegato A - Statuto associazione dell'Associazione AMENO ONLUS

Art. 1 - Costituzione, denominazione e sede

È costituita l'Associazione culturale denominata "AMENO ONLUS"- Organizzazione non lucrativa di utilità sociale-, con sede in Novara via Morera, 11.

Art. 2 - Descrizione

Associazione AMENO ONLUS -Organizzazione non lucrativa di utilità sociale- è una libera Associazione di fatto, apartitica e apolitica, con durata illimitata nel tempo e senza scopo di lucro, regolata a norma del Titolo I, Capo III, an. 36 e segg. del Codice civile, dal D.Lgs. n. 460 del 4 dicembre 1997, nonché dal presente Statuto.

Art. 3 - Finalità

L'Associazione "AMENO ONLUS" ha per finalità il recupero, la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio storico, culturale e ambientale del territorio con particolare riguardo alla zona di Ameno e dei comuni limitrofi.

L'Associazione, anche in considerazione del carattere turistico del territorio cuciano, ha esclusivamente natura culturale, artistica e ricreativa, con esclusione di ogni tipo di lucro.

Si propone pertanto i seguenti scopi istituzionali:

· Mantenere vive le memorie e le tradizioni di Ameno attraverso manifestazioni ed iniziative rivolte alla popolazione residente e non, con particolare attenzione alle attività educative, formative e sociali (ad esempio, concerti, mostre, convegni ecc.)

· Promuovere ed incentivare eventi culturali ed attività volte a valorizzare nelle radici la vita del paese.

· Promuovere ed incoraggiare la pubblicazione di materiale bibliografico

· Operare per la tutela e la valorizzazione dell'ambiente e la protezione del paesaggio e della natura.

· Operate per la tutela, il restauro e la valorizzazione di monumenti e opere d'arte di particolare valore esistenti sul territorio.

· Realizzare campagne di sensibilizzazione ad un corretto godimento del patrimonio storico, culturale ed ambientale in quanto beni insostituibili da trasmettere alle nuove generazioni.

· Collaborazione con Enti, Associazioni, Scuole e Università

· L'Associazione si riserva di intraprendere altre iniziative idonee al raggiungimento delle finalità sopra indicate.

L'associazione nel perseguimento del suo oggetto può inoltre:

- richiedere finanziamenti e contributi, nonché stipulare convenzioni e/o accordi con Enti pubblici e privati.

- svolgere ogni altra attività connessa all'oggetto sociale o comunque finalizzata al perseguimento degli scopi sociali, con particolare riferimento alla possibilità di editare e/o redigere e/o vendere libri, pubblicazioni di atti di convegni,di seminari nonché degli studi e delle ricerche compiute che per la loro natura o contenuto siano in qualmodo attinenti o riferibili al perseguimento del proprio scopo sociale.

Potrà inoltre compiere tutte le operazioni imprenditoriali e contrattuali di natura immobiliare e mobiliare, commerciale e finanziaria, ritenute necessarie e/o utili per il funzionamento dell'Associazione e per la realizzazione dell'oggetto sociale o comunque sia direttamente che indirettamente attinenti al medesimo in quanto integrative delle stesso

Art. 4 - I soci

L'Associazione è aperta a tutti coloro che, avendo compiuto i diciotto anni ed essendo interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali, ne condividono lo spirito e gli ideali, ne accettano lo Statuto e le disposizioni impartite dal Consiglio Direttivo. La partecipazione alla vita associativa non potrà essere temporanea. Tutti gli associati hanno diritto di voto in assemblea: in particolare potranno esprimere il proprio voto per l'approvazione e le modifiche dello Statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi dell'associazione.

L'ammissione a socio è deliberata dal Consiglio Direttivo, su domanda scritta del richiedente. Tale domanda comporta l'accettazione di tutte le norme del presente Statuto e di tutte le eventuali modifiche, nonché il pagamento delle quote annuali previste in favore dell'Associazione da parte di ciascun socio e l'obbligo di osservare le deliberazioni che, in base al presente Statuto, saranno adottate dai competenti organi dell'Associazione stessa. Il recesso è sempre consentito e si effettua a norma dell'art. 2526 c.c.

In caso di comportamento difforme che rechi pregiudizio agli scopi o al patrimonio dell'Associazione, il Consiglio Direttivo dovrà intervenire ed applicare le seguenti sanzioni: richiamo, diffida, espulsione dall'associazione.

La qualità di socio si perde per recesso od esclusione.

L'esclusione è decisa da Consiglio Direttivo e ha effetto dal giorno in cui la relativa comunicazione motivata, a mezzo lettera raccomandata A.R., è inviata al domicilio del socio.

Art. 5 - Organi sociali

Sono organi sociali dell'Associazione:

1) l'Assemblea dei soci;

2) il Consiglio Direttivo;

3) il Presidente;

4) il Collegio Revisori dei Conti.

Art. 6 - L'Assemblea dei soci

L'Assemblea dei soci è l'organo supremo dell'Associazione e le sue delibere, prese in conformità del presente Statuto e degli eventuali regolamenti interni, obbligano tutti i soci anche se assenti o dissenzienti.

All'Assemblea dei soci, da convocarsi almeno una volta all'anno, dal Presidente entro il 30 aprile, spetta:

1) l'elezione dei membri del Consiglio Direttivo e per il primo triennio l'attribuzione delle cariche;

2) l'elezione del Collegio dei Revisori dei Conti;

3) l'approvazione del bilancio consuntivo.

In prima convocazione l'assemblea ordinaria è valida se e presente la maggioranza dei soci, e delibera validamente con la maggioranza dei presenti; in seconda convocazione la validità prescinde dal numero dei presenti.

L'assemblea straordinaria delibera in prima convocazione con la presenza e il voto favorevole della maggioranza dei soci e in seconda convocazione la validità prescinde dal numero dei presenti.

La convocazione va fatta con avviso affisso all'albo della sede almeno 15 giorni prima della data fissata.

L'assemblea straordinaria delibera sulle modifiche dello Statuto e l'eventuale scioglimento dell'Associazione.

Art. 7 - Il Consiglio Direttivo. Eleggibilità, composizione, dimissioni

Il Consiglio Direttivo è l'organo a cui compete la conduzione ordinaria dell'Associazione. È composto da tre a sette membri

Sono previste le seguenti cariche.

Il Presidente che rappresenta l'Associazione, convoca e presiede il Consiglio Direttivo e ne attua le decisioni.

Il Segretario a cui competono le attribuzioni che vengono assegnate all'inizio del mandato (verbalizzazione, attuazione di pratiche burocratiche, ecc.) e riguardano la parte burocratica dell'Associazione.

Il Tesoriere che cura la situazione finanziaria dell'Associazione e rende conto ogni volta che viene richiesto dal Consiglio Direttivo e dalla Assemblea dei soci..

I membri del Consiglio Direttivo svolgono gratuitamente la loro attività e durano in carica tre anni e possono essere rieletti. Il Consiglio Direttivo può essere revocato dall'assemblea con la maggioranza dei 2/3 dei soci aventi diritto al voto.

Qualora un membro del Consiglio Direttivo presentasse le dimissioni scritte, oppure risultasse assente a cinque riunioni consecutive, salvo giustificato motivo, decade e viene sostituito; il nuovo consigliere che resterà in carica per tutta la restante durata del Consiglio stesso dovrà essere nominato dall'assemblea in seduta ordinaria.

Art. 8 - Il Consiglio Direttivo. Ruolo e compiti

Il Consiglio Direttivo, essendo l'organo esecutivo dell'Associazione, si raduna almeno una volta all'anno. È validamente costituito quando sono presenti 2/3 dei membri. Può essere convocato in seduta straordinaria a giudizio del Presidente, o su richiesta scritta di un terzo dei componenti del Consiglio Direttivo stesso.

Le dimissioni scritte dei due terzi del Consiglio fanno ritenere dimissionario tutto il Consiglio stesso.

I suoi compiti sono:

1) eleggere tra i suoi membri, nella prima riunione del mandato, il Presidente, il Segretario e le altre cariche secondo quanto stabilito dal presente articolo;

2) curare l'attuazione delle linee programmatiche promosse dall'Assemblea dei soci e di quelle approvate;

3) predisporre annualmente il bilancio consuntivo, da sottoporre all'approvazione dell'Assemblea;

4) approvare la relazione annuale al bilancio predisposta dal Collegio dei Revisori dei Conti, da sottoporre alla propria Assemblea;

5) compilare il regolamento interno, da sottoporre all'Assemblea per la sua approva-zione;

6 presiedere alle operazioni di tesseramento, di recessione e di esclusione dei pro-pri aderenti;

8) designare i propri rappresentanti nei vari Enti o Organismi che operano in settori analoghi nell'ambito del proprio territorio.

Art. 9 - Il Presidente

Il Presidente è eletto dal Consiglio Direttivo tra i suoi membri ai sensi dell'art. 12 e dura in carica tre anni.

Al Presidente spetta:

1) la firma sociale e la rappresentanza legale dell'Associazione esercitata in ottemperanza a precise indicazioni del Consiglio Direttivo, a tutti gli effetti, di fronte a terzi e in giudizio;

2) la convocazione e la presidenza del Consiglio Direttivo e della Assemblea dei soci;

3) la competenza sull'inoltro degli atti e delle pratiche associative presso le altre istituzioni e la vigilanza sulla regolare tenuti dei Libri sociali dell'Associazione.

Art. 10 - Il Collegio dei Revisori dei Conti

Il Collegio dei Revisori dei Conti è composto da tre soci (oppure membri, anche se non associati), eletti dall'Assemblea al di fuori del Consiglio Direttivo.

Dura in carica tre anni. Esso è convocato per la prima volta dal Presidente dell'Associazione e in tale riunione elegge il proprio Presidente tra i componenti del Collegio stesso.

Il Collegio dei Revisori dei Conti elegge a maggioranza dei voti. Esso ha il compito di controllare la correttezza della gestione economica e patrimoniale dell'Associazione, predisponendo una relazione annuale in occasione dell'approvazione del bilancio consuntivo.

Art. 11 - Autonomia

L'Associazione nello svolgimento di attività e di eventuali prestazioni di servizi, agisce in proprio, con piena autonomia di gestione amministrativa ed organizzativa e con tutte le conseguenti responsabilità.

Art. 12 - Gratuità delle cariche

Tutte le cariche sono gratuite. Ai soci compete solo il rimborso delle spese regolar-mente documentate.

Art. 13 - Il Bilancio

L'anno finanziario inizia il 1 gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno. Entro il 30 aprile il Consiglio Direttivo sottoporrà all'Assemblea il bilancio consuntivo relativo all'anno precedente.

Art. 14 - Risorse economiche

Le risorse economiche dell'Associazione sono costituite da:
- beni mobili e immobili;
- contributi;
- donazioni e lasciti;
- rimborsi;
- attività marginali di carattere commerciale e produttivo;
- proventi derivanti dalla rappresentazione di spettacoli teatrali;
- ogni altro tipo di entrate.

I contributi degli aderenti sono costituiti dalle quote di associazione annuale, stabilite dal Consiglio Direttivo e da eventuali contributi straordinari stabiliti dall'Assemblea, che ne determina l'ammontare. Le elargizioni volontarie in denaro, le donazioni e i lasciti, sono accettati dall'Assemblea, che delibera sulla utilizzazione di questi, in armonia con le finalità istituzionali e lasciando comunque sempre la priorità al finan-ziamento di attività culturali educative nei riguardi dei poveri e delle missioni.

È vietata, durante la vita dell'Associazione, la distribuzione, anche in modo indiretto, di utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge o siano effettuate a favore di altre Onlus che per legge, statuto o regolamento fanno parte della medesima struttura unitaria. L'Associazione dovrà impiegare gli utili o gli avanzi di gestione per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.

Art. 15 - Scioglimento

Lo scioglimento dell'Associazione deve essere deliberato con il voto favorevole di almeno la metà più uno di tutti i soci iscritti all'Associazione aventi diritto di voto.

In caso di scioglimento, per qualunque causa, dell'Associazione il patrimonio della stessa dovrà essere devoluto ad altra associazione anche non Onlus, che persegua finalità analoghe sentito l'Organismo di controllo di cui all'art. 3, comma 190, della legge 23 dicembre 1996 n. 662, salvo diversa destinazione imposta per legge.

Art. 16 - Modifica dello Statuto

La modifica del presente Statuto può essere deliberata esclusivamente dall'Assemblea su iniziativa del Consiglio Direttivo o su richiesta di almeno due terzi dei soci aventi diritto di voto.

Art. 17 - Norme di chiusura

Per tutto quanto non espressamente indicato in questo Statuto valgono le norme di legge vigenti in materia.

Home | Finalità | Programma | Tesseramento | Domanda Ammissione | Galleria Foto

Testo in Italiano English Text Per ulteriori informazioni:
Cellulare: 338-8096.567  Email: ameno-onlus@orta.biz

© Copyright 2001, 2002  Associazione Culturale "Ameno Onlus"